L'inferno comincia dalla macelleria: poesie islandesi da supermercato

Parteciperanno all'evento: Matteo Bordone, Andri Snær Magnason

Città: Milano

Luogo: Café Rouge - Teatro Franco Parenti, via Pier Lombardo 14, 20137 Milano

Data: Venerdì 03 Febbraio

Orario: 18:45

Bonus è la più grande catena di supermercati in Islanda. Ha un logo accattivante: un sorridente maialino rosa in campo giallo, e molti islandesi pensano che dovrebbe addirittura diventare la bandiera nazionale. Le poesie di "Bonus" sono una possibile risposta alla crisi della poesia in Islanda: da una parte i media dichiaravano la morte della poesia, del fatto che i libri di poesia non si vendevano o non venivano letti, dall’altra gli stessi poeti si lamentavano del mercato e del consumismo. Le poesie di "Bonus" (il volume è in uscita in questi giorni per Nottetempo) sono cominciate come un gioco, tutto ha avuto inizio da una bella copertina e da un’idea di un autore eccentrico e geniale Andri Snær Magnason: rompere tutte le regole della poesia, vendere sul mercato e trattare le poesie come prodotti consumistici, e non gemme preziose di una mente fragile. Le poesie presero a scorrere e diventarono un libro pubblicato dai supermercati Bonus e venduto alla cassa a un prezzo eternamente scontato. Un viaggio mitologico attraverso un supermercato e fondato sulla "Divina Commedia" di Dante. Si comincia in Paradiso, nel reparto frutta e verdura, per poi scendere nell’Inferno della macelleria e finire in Purgatorio, nel reparto detersivi. L'autore ne parla con Matteo Bordone.