Il tempo e le parole

Parteciperanno all'evento: Lia Careddu, Fabrizio Lai, Stefania Secci, Simone Soro

Città: Cagliari

Luogo: Piazza Garibaldi

Data: Giovedì 21 Giugno

Orario: 21:00

Scrive Elisabeth Åsbrink: "Il presente non è un'isola deserta, è collegato al passato con tanti ponti e il mio libro vuole essere uno di quei ponti. C'è solo questo anno, il 1947, in cui tutto si muove in modo vibrante, senza stabilità e senza meta, perché ogni possibilità è ancora aperta” E Frank Westerman: “Una storia, diversamente da un semplice fatto, è organica, è viva. Le storie si moltiplicano, mutano, evolvono […] Quando vado in giro, incontro le persone, osservo la realtà. Poi torno a casa e comincio a scrivere. Nell’alfabeto ci sono ventisei lettere, le uso per trasformare i fatti in storie, non invento nulla” . Due racconti e uno solo, perché la Storia non è fatta di segmenti ma di flussi e di contemporaneità nello spazio, nelle azioni, nelle menti e nell’immaginario. La parola per descrivere e per superare i contrasti, la parola per trovare i significati. Le parole che attraversano il tempo, le parole per un reading intenso affidato alla voce di Lia Careddu e ai suoni klezmer e mediterranei di Stefania Secci, Fabrizio Lai e Simone Soro.